Alcune note sulla questione dell'origine del Covid: fra battaglie imperialiste e conseguenti espressioni sociali

Publications: 

Abbiamo più volte denunciato l'evolvere della crisi strutturale del capitalismo e quanto su di essa abbia pesato ulteriormente la fase Covid. Nella nostra stampa, nella nostra pratica, · ne abbiamo mostrato lo scadenzarsi dei passaggi e degli interventi degli Stati nell' attuale fase del confronto/scontro imperialista per tamponare la situazione e cercare di arginare le falle prodottesi...

Sullo sblocco dei licenziamenti

Publications: 

Lo sblocco dei licenziamenti è un tassello dell'offensiva padronale e borghese contro i lavoratori e la classe operaia, per rispondere alla crisi e alla necessità di rilanciare il processo di valorizzazione capitalistico in questa fase, sulla pelle del proletariato. · Possiamo brevemente dire che questa è l'essenza del prossimo provvedimento in discussione (il Decreto Sostegni bis in cui è...

Gli “aiuti” disperati del capitale a sè stesso

Publications: 

Si parla di “aiuti” a imprese e famiglie (alcune di queste, proletarie, sono ormai prossime alla disperazione mentre numerose “bande malavitose” di ogni tipo si dividono “democraticamente” pacchi di miliardi), ma si tace su modi, tempi e contropartite necessari per poi far ritornare il denaro alla base di partenza, quando vi sarà la resa dei conti, al momento lasciata in sospeso.

Guerra israelo-palestinese, la relazione tenuta a Milano

Publications: 

Link: · Sintesi: · In primo lungo si è ripercorsa brevemente la storia di Israele, dalla proclamazione dello stato (nel maggio del 1948), ai conflitti del 1956, 1967 e 1973 (alla base della tragica condizione dei territori occupati) agli accordi di Oslo-Washington sino al recente patto di Abramo; si è messo in evidenza il ruolo centrale svolto dalle centrali imperialiste sin dalla nascita della...

Né Israele, né Palestina: nessuna guerra che non sia guerra di classe

Regions: 
Facts: 
Publications: 

Déjà vu? · E rieccoci un’altra volta. Per l’esattezza la terza da quando Hamas ha preso il controllo di Gaza 15 anni fa. Lo schema è sempre lo stesso. Israele fa un’ulteriore mossa per creare un nuovo stato di cose come il progettato sfratto dei palestinesi da alcune zone di Gerusalemme est. Poi Hamas spara tutti i razzi fatti in casa che ha accumulato e, finché lo fa, le forze di difesa...

Volantino - Contro il massacro imperialista in Palestina/Israele!

Publications: 

Contro il capitalismo che lo alimenta · I proletari palestinesi sono oggi pedine nelle mani di uno scontro tra imperialismi regionali: Israele da un lato (appoggiati da USA ed Europa) Iran, Turchia, Qatar, in parte l’Egitto... dall’altro, che finanziano, armano e usano l’esercito di Hamas per il propri interessi geostrategici.

Ancora sangue in Palestina

Publications: 

Critica della critica. · Il documento che ci è stato sottoposto: · Il nostro commento · Pochissime sono le posizioni di classe all'interno del panorama politico che si esprimerà sul riaccendersi della questione palestinese, fuori dal coro nazionalista del sinistrume democratico e falsamente antagonista.

USA: il re della democrazia è pericolosamente nudo

Publications: 

Negli Stati Uniti gli esponenti della sinistra più o meno radicale furoreggiano dei pericoli per la democrazia statunitense, rappresentati dal trumpismo e dal suprematismo bianco, mentre dall’altro lato della “barricata” della politica statunitense, i repubblicani hanno denunciato brogli ai danni di Trump nelle ultime elezioni presidenziali.

Quale futuro per l'umanità?

Publications: 

Ascolta, commenta, condividi la relazione del 5 maggio sul tema: quale futuro per l'umanità?

Vittima del capitale!

Publications: 

Lunedì 3 maggio, è morta una giovane operaia di 23 anni a seguito di un incidente avvenuto nella fabbrica tessile dove lavorava, a Montemurlo, nel Pratese. · La giovane operaia stava lavorando ad un orditoio, quando è rimasta agganciata al rullo, finendo intrappolata nel macchinario. · L'operaia che ha perso la vita nella provincia di Prato è l'ennesima vittima di questo sistema economico...

Mauro, non ti dimentichiamo!

Publications: 

(Sono trascorsi 16 anni dalla scomparsa (2 maggio 2005) del nostro indimenticabile compagno Mauro Stefanini. Il suo ricordo rimane sempre vivo in noi e volentieri pubblichiamo – da un suo editoriale in Prometeo-novembre 1992 - i brani riguardanti i primi attacchi tesi a smantellare, colpo su colpo, quel simulacro di “Stato sociale” che di fronte all’avvicinarsi di una ennesima crisi economica...

Pages

Contact us

info@leftcom.org

Subscribe to Front page feed