Violenza di genere - violenza di classe

(volantino) La violenza sulle donne esprime quanto sia detestabile questa società, in cui le donne sono più sfruttate degli uomini, i loro corpi mercificati, sottoposti a violenze e molestie sessuali.

Contrastare la violenza di genere combattendo la società di classe che la origina.

Nessuna separazione. È nella lotta comune contro l’oppressione e lo sfruttamento, per una società nuova, di liberi ed uguali, che avverrà la vera emancipazione della donna, una società che produrrà per soddisfare i bisogni umani e non più il profitto. La rivoluzione che ad essa ci condurrà sarà il solo fattore capace di cancellare definitivamente l’oppressione della donna.

Donne, non illudetevi! Nessuna vera emancipazione è possibile in questa società di oppressione e sfruttamento. Niente da fare quindi? Al contrario! Tutto da fare!

La storia ci insegna che le donne hanno migliorato la loro condizione solo quando hanno lottato insieme agli uomini – educandoli così ad una vera eguaglianza e costruendo legami solidali – contro l’oppressione e lo sfruttamento di questo infame sistema. Lottare oggi contro l’oppressione femminile significa lottare contro il sistema e lo sfruttamento che la generano. O riprenderanno le lotte delle lavoratrici e dei lavoratori contro lo sfruttamento e per una società nuova, oppure permarrà questa di società, una società che si fonda sullo sfruttamento delle lavoratrici e dei lavoratori come sulle guerre, l’oppressione, il nazionalismo, il razzismo.

L’organizzazione politica rivoluzionaria è il primo luogo nel quale le donne e gli uomini vivono un anticipo della vera uguaglianza, uguaglianza che si affermerà definitivamente quando le singole lotte si animeranno a vicenda nella comune prospettiva dell’abbattimento del sistema barbaro e violento nel quale viviamo.

ABBIAMO UN MONDO DA CONQUISTARE, PRENDIAMONE COSCIENZA E NON PERDIAMO TEMPO A CHIEDERE “RICONOSCIMENTI” AD UNO STATO CHE CI È NEMICO E CI OPPRIME.

Il futuro è della rivoluzione. Costruiamo l’organizzazione politica che ad essa ci condurrà.

Le compagne e i compagni comunisti internazionalisti

AllegatoDimensione
donne in lotta74.66 KB
Sabato, November 26, 2016